Regime patrimoniale della famiglia - Studio Legale Albieri - Avvocato - Verona

Vai ai contenuti

Regime patrimoniale della famiglia

La famiglia
Regime patrimoniale della famiglia nata con matrimonio


Il regime patrimoniale dei coniugi, in mancanza di una precisa scelta al momento del matrimonio, è la comunione legale dei beni.

Al momento del matrimonio oppure anche in un momento successivo, con apposito atto notarile, si può optare per la separazione dei beni o per la stipula di convenzioni matrimoniali.


Esistono altre forme di tutela patrimoniale della famiglia come il Trust oppure il  fondo patrimoniale.

Quest'ultimo serve per creare un insieme di beni ed è finalizzato a soddisfare i bisogni della famiglia.

Questi beni non sono pignorabili dai creditori di uno dei coniugi per debiti contratti a fini estranei ai bisogni della famiglia.

Il Trust è un atto pubblico mediante il quale alcuni beni immobili o mobili registrati sono destinati, per un periodo non superiore a 90 anni o per la durata della vita della persona fisica beneficiaria, alla realizzazione di interessi meritevoli di tutela anche nell'ambito familiare.

Il vincolo di destinazione è opponibile a terzi.

I beni conferiti nel Trust possono essere oggetto di esecuzione solo per i debiti contratti per lo scopo tutelato.

Lo Studio Legale Albieri è in grado di consigliare ed assistere i coniugi per una scelta consapevole del regime patrimoniale più idoneo.
Regime patrimoniale della famiglia nata con Unione Civile
Regime patrimoniale unione civile

Il regime patrimoniale previsto nella “Unione Civile” è del tutto uguale al regime patrimoniale previsto nel “Matrimonio”.

La norma prevede la “Comunione dei beni”, tuttavia le parti possono, stipulando una apposita convenzione patrimoniale, optare per la “Separazione dei beni”.

Possono stipulare Trust o fondi patrimoniali per meglio tutelare il patrimonio di famiglia in quanto il vincolo di destinazione è opponibile a terzi ovvero i beni non possono essere oggetto di esecuzione da parte dei creditori tranne nel caso in cui i debiti siano stati contratti proprio per lo scopo tutelato.

Possono inoltre stipulare particolari convenzioni per definire altri aspetti patrimoniali della famiglia.
Regime patrimoniale della famiglia nata con Contratto di Convivenza
Regime patrimoniale contratto di convivenza

All'interno del contratto di convivenza le parti possono concordare un regime patrimoniale di comunione di beni o altre convenzioni come la separazione.

Per meglio tutelare il patrimonio di famiglia possono stipulare Fondi Patrimoniali o Trust.

Quest'ultimi sono strumenti nati per tutelare il patrimonio di famiglia da possibili aggressioni di creditori nei confronti di una parte.
Regime patrimoniale della famiglia nata con semplice convivenza (coppia di fatto)
Regime patrimoniale coppie di fatto
  

La semplice convivenza non crea diritti sulle proprietà del convivente.

I beni acquistati da una parte sono solo suoi.

I beni acquistati cointestati sono di entrambi i conviventi.

Tuttavia si suggerisce di prestare attenzione al fatto che la semplice convivenza genera degli obblighi come qui precisato.
Per ulteriori informazioni o per fissare un appuntamento chiami ora

  • sede di Verona telefono 045591429
  • sede di Grezzana (VR) telefono 045908160
  • oppure invii una mail cliccando qui.
Studio Legale Albieri - P.I. 02668810233 - Tutti i diritti sono riservati
Torna ai contenuti